REALIZZAZIONE DI PARTICOLARI IN PA

 LIMA realizza guarnizioni industriali di ogni genere, articoli tecnici a disegno, sedi per valvole e anelli inserto in materiale plastico

In PA vengono realizzati articoli quali cuscinetti, particolari meccanici per la movimentazione, protezioni, supporti, carrucole, boccole, ingranaggi, ruote, guide, eliche, snodi, rulli, alberi, manopole, tramogge e raccordi.

Esistono svariate tipologie di poliammidi, che possono essere richieste in formato standard o caricato (generalmente con olio, solfuro di molibdeno o fibra di vetro). Le poliammidi vengono utilizzate in tutte le applicazioni in cui vengono richieste elevate prestazioni in termini di resistenza all’abrasione, tenacità, buon comportamento allo scorrimento e resistenza chimica.

LE PA IN SINTESI

Le poliammidi (PA) sono macromolecole caratterizzate dalla presenza del gruppo ammidico CO – NH. E’ vastissima la gamma di poliammidi esistenti: le più diffuse ed utilizzate sono le poliammidi omopolimeri, che si distinguono in macromolecole del tipo “AB” (PA 6, PA 11 e PA 12) e in macromolecole del tipo “AA/BB” (PA 46, PA 66, PA 69, PA 610 e PA 612). I numeri nelle sigle si riferiscono sempre al numero di atomi di carbonio presenti nella o nelle molecole di base. Vi sono poi le poliammidi copolimeri (PA 66/6, PA 6/12 e PA 66/6/610), le poliammidi speciali (PA NDT/INDT, PA 6-I, PA 6-T, PA 9-T e PA 6-6-T) e le poliammidi aromatiche (PMPI e PPTA). Una nota di rilievo meritano le poliammidi per colata (PA 6-G e PA 12-G), che presentano peso molecolare superiore e maggiore rigidità.

Per le poliammidi vengono ammessi tutti i sistemi di lavorazione comuni ai materiali termoplastici, perciò possono essere stampate, estruse, soffiate e lavorate meccanicamente. I prodotti di rotazione vengono solitamente realizzati per colata e per centrifugazione, quelli cavi per stampaggio rotazionale. Durante la solidificazione il ritiro ammonta al 4-7%, durante le lavorazioni può arrivare al 3%. Inoltre si possono presentare cavità di ritiro all’interno del materiale. Le PA sono saldabili per fusione e possono essere incollate; sono inoltre particolarmente adatte per la lavorazione con asportazione di truciolo.

I vari tipi di PA presentano caratteristiche generalmente simili. A secco (subito dopo la lavorazione termoplastica) sono dure e piuttosto fragili; in seguito all’assorbimento di acqua diventano più tenaci e resistenti all’abrasione (l’assorbimento di acqua comporta anche un aumento delle dimensioni). Le PA presentano ottime proprietà di scorrimento e di usura, sono insensibili alle impurità e sono chimicamente resistenti. La temperatura di rammollimento è relativamente bassa e di conseguenza le PA non possono essere esposte a carichi continui, anche se possono essere utilizzate a temperature vicine a quella di fusione. Aumentando la temperatura e la percentuale di acqua, le caratteristiche elettriche e meccaniche peggiorano; diminuendo la capacità di assorbimento dell’acqua, diminuisce anche la permeabilità al vapore. Le PA sono resistenti ai solventi, agli oli, ai grassi, ai carburanti, alle soluzioni alcaline poco concentrate, ai chetoni e all’acqua bollente. Non sono resistenti a forti concentrazioni alcaline o di acidi. Alle PA possono essere aggiunte diverse sostanze (fibre di vetro, fibre di carbonio, gesso, solfuro di molibdeno, alluminio, rame, bronzo, ferro, zinco, nichel) che ne possono migliorare la resistenza, l’elasticità, la stabilità al calore, il comportamento di scorrimento e di usura. Possono inoltre essere aggiunti coloranti.

Le PA vengono impiegate in tutte le applicazioni in cui vengono richieste elevate prestazioni in termini di resistenza all’abrasione, tenacità, comportamento allo scorrimento e resistenza chimica. Le PA assicurano bassa rumorosità, vibrazioni ridotte ed elevata scorrevolezza. Vengono utilizzate per la realizzazione di manufatti tecnici come cuscinetti, ruote dentate, rulli, viti, guarnizioni, anelli di tenuta, ingranaggi, boccole, carrucole, rondelle e tappi. Non vanno poi dimenticati gli elementi di raccorderia, i componenti per pompe, le parti per carburatori, i collettori di aspirazione, le parti per elettrodomestici, i tubi, i rivestimenti per cavi, le membrane, le eliche, i serbatoi e le pellicole.

LE PA IN LIMA

Di seguito vengono riportati i tipi di PA finora trattati da LIMA.

CODICE LIMA VARIANTE
LM300 PA 6
LM301 PA 6 + SOLFURO DI MOLIBDENO
LM311 PA 6 + 20% FIBRA DI CARBONIO
LM303 PA 6 FUSO 
LM304 PA 6 FUSO + SOLFURO DI MOLIBDENO
LM305 PA 6 FUSO + OLIO
LM312 PA 6 FUSO + PE VERDE
LM310 PA 6 XAU
LM302 PA 66
LM307 PA 66 + 30% FIBRA DI VETRO NERO
LM308 PA 66 + SOLFURO DI MOLIBDENO
LM306 PA 12
LM309 PA 12 FUSO
LM330 DEVLON V
LM331 DEVLON V NERO
LM956 NYLATRON GSM

LE PA NEL MONDO

Di seguito vengono riportati i nomi commerciali più diffusi per quanto riguarda le PA.

Si ricorda che LIMA può fornire sia materiali generici sia materiali coperti da marchio registrato (ovvero che riportano le diciture TM o ®), in base a quanto richiesto dal Cliente. Nel caso il Cliente desideri dei particolari realizzati in materiale plastico coperto da marchio registrato, LIMA provvederà a rifornirsi direttamente dalla Società detentrice del suddetto marchio registrato.

SCARICA LA SCHEDA IN FORMATO PDF