REALIZZAZIONE DI PARTICOLARI IN PAEK

 LIMA realizza guarnizioni industriali di ogni genere, articoli tecnici a disegno, sedi per valvole e anelli inserto in materiale plastico

I PAEK vengono richiesti soprattutto nei settori alimentare, oil & gas, aeronautico e medicale per la realizzazione di seggi per valvole, anelli inserto, boccole di scorrimento, anelli antiestrusione, guarnizioni, pacchi Chevron, distanziali, protesi ed elementi destinati al contatto con cibo e bevande.

I PAEK (e in particolare il PEEK) sono materiali speciali con ottime caratteristiche di rigidità, solidità, resistenza alla fatica, stabilità dimensionale e resistenza chimica in un intervallo termico molto ampio. Ad essi possono essere aggiunti fibre di vetro, carbonio e PTFE.

I PAEK IN SINTESI

I poliarileterchetoni (PAEK) sono polimeri nella cui catena sono presenti gruppi di eteri (ponti di ossigeno) e gruppi chetonici (C = O); i PAEK sono polimeri parzialmente cristallini, la cui temperatura di fusione dipende dalla percentuale di gruppi chetonici. La definizione delle varie tipologie di PAEK viene fatta in base alla quantità e alla disposizione dei vari gruppi: oltre al PEEK (il polietereterchetone), la famiglia dei PAEK comprende tra gli altri il polieterchetone (PEK), il polieterchetonechetone (PEKK) e il polieterchetoneeterchetonechetone (PEKEKK).

I PAEK possono essere lavorati con i metodi tradizionali di stampaggio e di estrusione, oltre ad essere lavorati meccanicamente tramite asportazione di truciolo.

I PAEK hanno ottime caratteristiche di rigidità e solidità in un intervallo termico molto ampio (le temperature d’impiego continuato si aggirano attorno ai 250 °C). Hanno un’elevata resistenza alla fatica e una buona resilienza. Presentano inoltre buone proprietà di scorrimento, elevata stabilità termica e buona stabilità dimensionale. I PAEK sono resistenti agli acidi non ossidanti, alle soluzioni alcaline, agli oli, ai grassi e ai liquidi dei freni per quanto concerne il settore degli automezzi. L’unico solvente noto a temperatura ambiente è l’acido solforico. Hanno scarsa resistenza ai raggi UV e, in confronto agli altri materiali termoplastici, presentano una ridotta capacità di tenuta ai fumi. Per aumentarne la rigidità e la solidità si possono aggiungere fibre di vetro e di carbonio.

Grazie alle ottime caratteristiche antincendio e alla sua resistenza termica e chimica il PEEK viene sempre più richiesto per garantire le massime prestazioni in settori come l’automotive, l’aerospazio, l’elettronica, l’alimentare, il nucleare, la medicina e la farmaceutica. In PEEK vengono realizzati cuscinetti, anelli di tenuta, guarnizioni, boccole, seggi per valvole, sedi, rotori, protesi, endoscopi, particolari a contatto con cibo e acqua, semiconduttori, particolari montati all’interno di oleodotti e piattaforme petrolifere, guide, rivestimenti di serbatoi, parti di impianti di confezionamento, ingranaggi e componenti di scorrimento. Il PEKEKK è consigliato per la realizzazione di particolari soggetti a carichi elevati a temperature molto alte.

I PAEK IN LIMA

Di seguito vengono riportati i tipi di PAEK finora trattati da LIMA.

CODICE LIMA VARIANTE
LM460 PEEK
LM466 PEEK NERO
LM464 PEEK + CARBONIO + GRAFITE + PTFE
LM467 PEEK + 20% PTFE
LM468 PEEK + 30% FIBRA DI VETRO

I PAEK NEL MONDO

Di seguito vengono riportati i nomi commerciali più diffusi per quanto riguarda i PAEK.

Si ricorda che LIMA può fornire sia materiali generici sia materiali coperti da marchio registrato (ovvero che riportano le diciture TM o ®), in base a quanto richiesto dal Cliente. Nel caso il Cliente desideri dei particolari realizzati in materiale plastico coperto da marchio registrato, LIMA provvederà a rifornirsi direttamente dalla Società detentrice del suddetto marchio registrato.

SCARICA LA SCHEDA IN FORMATO PDF