REALIZZAZIONE DI PARTICOLARI IN PTFE

 LIMA realizza guarnizioni industriali di ogni genere, articoli tecnici a disegno, sedi per valvole e anelli inserto in materiale plastico

In PTFE si possono realizzare guarnizioni, boccole, ruote, soffietti, particolari meccanici per la movimentazione e il supporto, ugelli, particolari da montare all’interno di pistole spray, o-ring, protezioni, pannelli, coperchi, sponde e rivestimenti per parti metalliche.

Il PTFE, grazie alle sue caratteristiche peculiari, è una delle materie plastiche più diffuse ed utilizzate. E’ presente sul mercato sia in formato vergine sia caricato con sostanze quali vetro, ceramica, carbografite, acciaio, sali minerali, grafite, fibra di carbonio, solfuro di molibdeno e bronzo. Il PTFE è particolarmente richiesto nei settori alimentaremedicale, farmaceutico, petrolchimico, elettrico e della verniciatura.

IL PTFE IN SINTESI

Il politetrafluoretilene (PTFE) è un polimero fluorurato, ovvero un polimero in cui gli atomi di idrogeno della catena degli atomi di carbonio vengono sostituiti da atomi di fluoro, garantendo così un’elevata resistenza chimica anche ad alte temperature. Il PTFE è una delle materie termoplastiche più richieste ed utilizzate. Per migliorarne le caratteristiche possono essere aggiunti bronzo, vetro, grafite, carbografite, acciaio, sali minerali, fibra di carbonio e numerosi altri additivi. La struttura base del PTFE è del tipo [CF2 – CF2].

A causa dell’elevata viscosità della massa (punto di fusione > 327 °C) il PTFE non può essere lavorato con i comuni processi per i materiali termoplastici. A 19 °C il PTFE subisce una trasformazione di fase con un aumento di volume del 1,2%, di cui si deve tenere conto sia nel dimensionamento dei pezzi stampati sia nelle lavorazioni per asportazione di truciolo (preferibilmente a 23 °C). Il PTFE può essere trattato mediante sinterizzazione libera, sinterizzazione a pressione o estrusione. Le lavorazioni per asportazione di truciolo richiedono l’impiego di utensili affilati.

Il PTFE è un materiale poco rigido e solido. Il suo vantaggio principale consiste nella vastità del campo di temperature di impiego (da -270 °C a 300 °C): il PTFE tende a diventare fragile solo al di sotto dei -260 °C. E’ chimicamente stabile, è insolubile in tutti i solventi noti per temperature inferiori a 300 °C, resiste agli agenti atmosferici, presenta bassa infiammabilità, ha eccellenti caratteristiche elettriche e dielettriche e ha un ottimo comportamento antiadesivo e di scorrimento. La resistenza all’usura, così come la rigidità e la solidità, non è buona, ma può essere migliorata con l’aggiunta di grafite, carbone, acciaio, vetro, bronzo e solfuro di molibdeno.

Il PTFE può essere utilizzato per la realizzazione di guarnizioni soggette a sollecitazioni statiche e dinamiche, soffietti, pistoni, particolari meccanici per macchinari, rivestimenti ed incamiciature. E’ particolarmente indicato per le applicazioni dei settori alimentare, chimico, medico, elettrico e farmaceutico.

IL PTFE IN LIMA

Di seguito vengono riportati i tipi di PTFE finora trattati da LIMA.

CODICE LIMA VARIANTE
LM200 PTFE VERGINE
LM100 PTFE VERGINE OMOLOGATO NORSOK
LM413 PTFE VERGINE MODIFICATO
LM422 PTFE VERGINE PIGMENTATO ROSSO
LM201 PTFE + BRONZO
LM209 PTFE + 40% BRONZO
LM209-F PTFE + 40% BRONZO + PIGMENTI
LM219 PTFE + 40% BRONZO ISOSTATICO
LM220 PTFE + 40% BRONZO BLU
LM221 PTFE + 40% BRONZO + SOLFURO DI MOLIBDENO VERDE
LM208 PTFE + 60% BRONZO
LM202 PTFE + 25% CARBOGRAFITE
LM102 PTFE + 25% CARBOGRAFITE OMOLOGATO NORSOK
LM222 PTFE + 33% CARBOGRAFITE
LM213 PTFE + 35% CARBOGRAFITE
LM416 PTFE + 25% CARBONE MODIFICATO
LM223 PTFE + 15% CARBONE SOFFICE
LM207 PTFE + 25% CARBONE SOFFICE
LM212 PTFE + 25% CARBONE DURO
LM412 PTFE + CARBONE + PEEK
LM205 PTFE + 15% VETRO
LM204 PTFE + 15% VETRO + SOLFURO DI MOLIBDENO
LM218 PTFE + 20% VETRO
LM203 PTFE + 25% VETRO
LM103 PTFE + 25% VETRO OMOLOGATO NORSOK
LM453 PTFE + 25% VETRO + PIGMENTO GIALLO
LM226 PTFE + 30% VETRO
LM214 PTFE + 40% VETRO
LM448 PTFE + VETRO VERDE
LM415 PTFE + VETRO MODIFICATO
LM215 PTFE + VETROGRAFITE
LM206 PTFE + 15% GRAFITE
LM225 PTFE + 20% GRAFITE
LM228 PTFE + 25% GRAFITE
LM224 PTFE + 35% GRAFITE
LM216 PTFE + 50% INOX
LM451 PTFE + 15% PEEK
LM444 PTFE + 20% FLUORURO DI CALCIO
LM445 PTFE + 10% RESINA POLIESTERE
LM210 PTFE + 3% SOLFURO DI MOLIBDENO
LM231 PTFE + 15% FILLER MINERALE
LM443 PTFE + FIBRA DI CARBONIO
LM211 PTFE + SALI MINERALI
LM217 PTFE + ADDITIVATO
LM410 PTFE VERDE CHIARO
LM411 PTFE VERDE SCURO
LM196 PTFE CONDUTTIVO
LM198 PTFE PIGMENTATO
LM419 PTFE ANTISTATICO
LM447 PTFE CEMENTATO
LM442 PTFE PER TENUTA FILETTI
LM449 PTFE TIPO RULON R
LM450 PTFE TIPO RULON J
LM418 TFM 1600
LM414 TFM 1700
LM420 TFM 1705
LM421 TFM 4105
LM454 TFM 4215
LM230 TFM 6221
LM423 TFR 1502

IL PTFE NEL MONDO

Di seguito vengono riportati i nomi commerciali più diffusi per quanto riguarda il PTFE.

Si ricorda che LIMA può fornire sia materiali generici sia materiali coperti da marchio registrato (ovvero che riportano le diciture TM o ®), in base a quanto richiesto dal Cliente. Nel caso il Cliente desideri dei particolari realizzati in materiale plastico coperto da marchio registrato, LIMA provvederà a rifornirsi direttamente dalla Società detentrice del suddetto marchio registrato.

SCARICA LA SCHEDA IN FORMATO PDF